• Eventi Colonialismo
  • /
  • Carlo Lucarelli “Italiani bravissima gente. Quando eravamo colonialisti”

Carlo Lucarelli “Italiani bravissima gente. Quando eravamo colonialisti”

Reading teatrale in occasione dell’anniversario del massacro di Addis Abeba del 19 febbraio 1937, Yekatit 12 secondo il calendario etiope

“Intanto i morti venivano ammonticchiati e i camion militari li caricavano alla rinfusa scaricandoli in burroni fuori di Addis Abeba. Si parlò allora di 11.000 morti, non so quanta e se vi sia esagerazione in questo numero certo è che il sangue di migliaia di innocenti scorse in quei giorni dando al popolo d’Etiopia i suoi martiri gloriosi!” [Alessandro Boaglio, Plotone chimico, Mimesis, 2010]

Il 19 febbraio 1937, in seguito a un attentato Rodolfo Graziani (nominato Viceré d’Etiopia dopo la guerra d’invasione italiana), gli occupanti italiani – camicie nere, militari e anche civili – diedero il via a una rappresaglia terribile e senza freni che sfociò nel massacro indiscriminato di migliaia di persone: gente uccisa con randelli, mazze, coltelli, case incendiate e utilizzo di bombe a mano. Una delle pagine più violente della storia coloniale italiana.

Nell’ambito del progetto “Colonialismo italiano. Memorie consapevoli” e in occasione dell’anniversario del massacro di Addis Abeba, lunedì 19 febbraio alle ore 21, presso la Chiesa di San Carlo (via San Carlo 7, Modena), si terrà il reading teatrale di e con Carlo Lucarelli “Italiani bravissima gente. Quando eravamo colonialisti”. Con la partecipazione di Marco Dieci, voce e chitarra.

L’evento è realizzato in collaborazione con il progetto “Rivoluzioni. Trasformazioni sociali e politiche nella cultura moderna e contemporanea”.

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti

Condividi su

Facebook
LinkedIn
Email

Scopri altri eventi