Fonti e riferimenti

L’installazione audiovisiva Quando (anche qui) cadevano le bombe. 1944-1945 Le incursioni alleate su Modena è costituita unicamente da fonti primarie, prodotte nel momento in cui si svolgevano gli eventi storici oggetto dell’installazione, scelte attraverso un’attenta revisione storiografica. La ricerca delle fonti si è svolta in archivi materici e digitali: l’Archivio Centrale dello Stato, l’Archivio storico del Comune di Modena, l’Archivio di Stato di Modena, l’Archivio dell’Istituto storico di Modena, l’Archivio Storico dell’Istituto Luce, il National Archives.

Intento dell’installazione è di raccontare il ruolo dell’Italia all’interno di un sistema bellico che per la prima volta in Europa vede l’uso dei bombardamenti sugli obiettivi civili come elemento determinante del conflitto. Tra la metà degli anni Trenta del Novecento e il 1945, l’Italia passa da essere nazione bombardatrice, in Africa, Francia e Inghilterra, ad essere vittima di bombardamenti da parte degli Alleati.

Le fonti qui utilizzate sono prevalentemente due. Fino al 1943 la voce dell’Istituto Luce, principale organo di propaganda del Partito fascista, con i cinegiornali e diversi documentari di guerra esalta in modo propagandistico le imprese degli aviatori italiani, raccontando invece con terrore e sdegno i bombardamenti subiti dall’Italia. L’estate 1943 segna un punto di svolta nella guerra, e anche nella narrazione proposta. I Combat Film prodotti dagli Stati Uniti mostrano gli imponenti bombardamenti alleati per liberare l’Italia dal nazifascismo.

Se pur la narrazione si compone solo di fonti primarie è bene non cadere nell’errore di pensare che si stia osservando qualcosa privo di intermediazione. Le fonti audiovisive, così come ogni altra fonte storica, devono essere criticate sempre in un orizzonte comparativo. In prima istanza serve tenere a mente che i soggetti produttori, sia l’Istituto Luce sia la U. S. Office of War Information, rispondono a precise volontà propagandistiche che in tempo di guerra assumono un valore preponderante. È da considerare anche che l’occhio della telecamera non è mai imparziale, anzi, costruisce un punto di vista che determina la narrazione degli eventi.

Il prodotto finale è stato realizzato da professionisti che conoscono il metodo storico di ricerca e critica delle fonti, a cui si affianca il linguaggio dell’arte che, grazie al digitale, ci ha consentito di lavorare sui materiali in modo innovativo. Ogni tipologia di fonte è una complessità narrativa, ciò che si vede nell’installazione è frutto di un lungo lavoro di analisi, selezione e montaggio delle fonti che – è bene dirlo – non sempre sono mostrate nella loro forma originale. Il lavoro di selezione e montaggio ha, in parte, modificato le fonti originali per ottenere un risultato più coinvolgente per il pubblico, creando un prodotto in cui non è la voce dello storico a guidare la narrazione, ma sono le fonti primarie stesse che mostrandosi consentono all’osservatore di affacciarsi nella storia.

Elenco fonti Archivio Storico Istituto Luce

Fonti Archivio Istituto storico di Modena

  • Giulio Douhet, Il dominio dell’aria, Mondadori 1932 (ed. or. 1921).
  • “Bombe sull’Inghilterra”, Manifesto della Rsi, 1943.
  • “Oscuramento”, Manifesto della Rsi, 1944.
  • Decalogo della protezione antiaerea, volantino della Prefettura di Modena – Comitato provinciale di protezione antiaerea [sd.]
  • Norme da seguirsi dalla popolazione in caso d’allarme o d’incursione, volantino [sd.], fotografia.
  • Trincea di sacchi di sabbia, portici del Municipio di Modena, fotografia [sd.]
  • Fotografia della scritta “Rifugio” sulla parete di un edificio in viale Reiter, ancora oggi presente
  • Costruzione di un rifugio pubblico in piazza Grande, Modena [sd.], fotografia.
  • “Ci…viltà angloamericana”, Manifesto della Rsi, 1943.
  • “Le fortezze volanti sono feretri volanti”, Manifesto della Rsi, 1944.
  • Disegno di bambini bombardati da aerei USA, Manifesto della Rsi commissionato dalla divisione Propaganda Abteilung J. della Wehrmacht, 1944.
  • Giuramento degli Allievi Sottufficiali della Gnr, Modena, 1944.
  • Ufficiali della “Compagnia della morte” della Gnr nel retro della federazione fascista in via Vittorio Emanuele, 1944.
  • Ospedale militare distrutto dal bombardamento aereo, Modena, 1944.
  • Via Paolo Ruffini, Officina Annovi distrutta dal bombardamento aereo degli Alleati, fotografia.
  • Portico del Collegio, angolo con corso Canalgrande, distrutto dal bombardamento del 13 maggio 1944, Modena, fotografia.
  • Chiesa di San Vincenzo colpita dai bombardamenti alleati, fotografia.

Fonti Biblioteca civica d’arte e architettura Poletti di Modena

  • Scuola Corni, 14-2-44, fotografia, Fondo Tonini.
  • Bombardamento aereo americano a Modena 1944, fotografia, Fondo Tonini.
  • Palazzo arcivescovile subito dopo il bombardamento in Piazza Maggiore, fotografia A. Goldoni, Modena, 1944, Fondo Tonini.
  • Chiesa dei Servi demolita dal bombardamento aereo del 13 maggio 1944, fotografia Cav. Bandieri, Modena, 1944, Fondo Tonini.
  • Cerimonia e funerali delle vittime I° bombardamento aereo del 14-2-44, fotografia Cav. Bandieri, Modena, 1944, Fondo Tonini.
  • Viale Storchi, Ditta Ferrari, bombardamento del 22-6-44, fotografia Cav. Bandieri, Modena, Fondo Tonini.
  • Chiesa dei Servi demolita da bombardamento aereo del 13-5-44, fotografia Cav. Bandieri, Modena, 1944, Fondo Tonini.
  • Cerimonia e funerali delle vittime I° bombardamento aereo del 14-2-44, fotografia Cav. Bandieri, Modena, 1944, Fondo Tonini.
  • Macerie bombardamento aereo Scuole De Amicis: 14-2-1944, fotografia, Fondo Tonini.

Fonti FMAV Fondazione Modena Arti Visive

  • Via Francesco Selmi, Istituto-Ospedale San Paolo visto dal parco dopo il bombardamento del 13 maggio 1944, fotografia, Courtesy Fondazione di Modena, Fondo Enrico Soffritti – Enrico Zanotti.
  • Zona San Faustino, via Cesalpino, capannoni della ditta Julli distrutti dal bombardamento aereo degli Alleati, Modena [1944], positivo, Courtesy Eredi Giuseppe Panini.
  • Via Carlo Zucchi: uomini, donne, sfollati in strada con qualche masserizia recuperata fra le macerie di casa Colò dopo il bombardamento aereo degli Alleati, Modena, 1944, positivo, Courtesy Eredi Giuseppe Panini.
  • I danni subiti dal Duomo di Modena in seguito al bombardamento del 13 maggio 1944, fotografia, Courtesy Eredi Giuseppe Panini.
  • Il portale di villa Pentetorri, completamente distrutta dai bombardamenti, Modena, Courtesy Eredi Giuseppe Panini.

Fonti Archivio centrale dello Stato di Roma

  • Le rotte delle incursioni aeree su Milano del 24 e 25 ottobre 1942 e l’organizzazione della “Difesa Contraerea Terrestre” (Dicat). Archivio Centrale dello Stato, Dir. Gen. protezione civile e dei servizi antincendio 1940-1943, b. 106, f. Milano. Relazioni sulle incursioni.
  • Disegno di una bomba dirompente inglese.  ACS, Dir. Gen. protezione civile e dei servizi antincendio 1940-1943, b. 106, f. Milano. Relazioni sulle incursioni.
  • Disegno di un “Pallone illuminante inglese” che serviva a fare luce di notte per la presa di fotografie. ACS, Dir. Gen. protezione civile e dei servizi antincendio 1940-1943, b. 107, f. Perugia. Relazioni sulle incursioni.

Elenco fonti Archivio di Stato di Modena

  • Disegni degli ordigni esplosivi, fondo CPPA, b. 2, fasc. 10 Circolari del Ministero dell’Interno gennaio – dicembre 1942.
  • Volantino pubblicitario Lampada da tavolo Similneon, fondo CPPA, b. 8, fasc. Oscuramento.
  • Mappa di Modena indicante i ricoveri di protezione antiaerea, fondo CPPA, b. 9, fasc. 6 Allarme, Pre-Allarme, Sirena TIMO,  n. 1 fotoriproduzione eseguita dal laboratorio dell’archivio di Stato.
  • Sezione di rifugio allegata alla richiesta del sig. Rossi Veratti Corrado, fondo CPPA, b. 12, fasc. Richieste materiali casalinghi – Evase

Fonti Archivio storico del Comune di Modena

  • Pianta del ricovero pubblico in piazza Mazzini, Atti Generali, f. 1805, XVI
  • Pianta di rifugio situato nel Liceo Muratori e scuola media, Atti Generali, f. 1805, XVI
  • Pianta di rifugio situato in piazza Marconi, Atti Generali, f. 1805, XVI

Fonti del National Archives

  • Photograph No. 342-FH-3A25320-56929AC; “Eight Republic P-47’S Attacked The Railyards At Modena, Italy, And Left This Havoc. This Is A Good Example Of The Kind Of Work The First Brazilian Fighter Squadron Is Doing. (U.S. Air Force Number 56929AC),” 20 February 1945; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204915379
  • Photograph No. 342-FH-3A25030-27428AC; “As landing forces were establishing beachheads at Nettuno, Italy, on January 22, 1944 B-26 Marauder medium bombers of the U.S. Army 12th Air Force gave support to the operations just 30 miles below Rome by bombing vital communications targets (U.S. Air Force Number 27428AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204913457
  • Photograph No. 342-FH-3A25446-57344AC; “This railroad yard to Parma, Italy is a bottleneck in the Nazi communications system in Northern Italy, following attacks by Republic P-47 Thunderbolts of the U.S. 12th A.F. A pall of smoke hangs over the destroyed goods wagons and the wrecked rails (U.S. Air Force Number 57344AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204914046 
  • Photograph No.  342-FH-3A24614-3A24614; “Consolidated B-24 Liberator Of The 15Th Af Bombing An Enemy Installation Near Bologna Italy. (U.S. Air Force Number 3A24614),” 9 May 1945; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204912746
  • Photograph No. 342-FH-3A24655-55989AC; “ITALY-Bombing of Ora Rail Bridge, 11 November 1944. (U.S. Air Force Number 55989AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204911475
  • Photograph No.  342-FH-3A25320-56929AC;   “Eight Republic P-47’S Attacked The Railyards At Modena, Italy, And Left This Havoc. This Is A Good Example Of The Kind Of Work The First Brazilian Fighter Squadron Is Doing. (U.S. Air Force Number 56929AC),” 20 February 1945; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD. Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204915379
  • Photograph No. 342-FH-3A25089-27162AC; “Bombing of Empoli, Italy. (U.S. Air Force Number 27162AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204913513
  • Photograph No. 342-FH-3A25375-58428AC; “Bombing of Naples, Italy by the 321st B.G. 17 July 1943. (U.S. Air Force Number 58428AC)”;  Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204913911
  •  Photograph No. 342-FH-3A25130-A62103AC; “Bombing Of Railroad Yards At Florence, Italy, By Martin B-26 Marauders Of The 12Th Air Force. (U.S. Air Force Number A62103AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204915117
  • Photograph No. 342-FH-3A25139-A62117AC; “Bombing Of Florence, Italy, By Martin B-26 Marauders Of The 12Th Air Force, Sometime In 1944. One Of The Marauders Shown Leaving The Smoking Target. (U.S. Air Force Number A62117AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204915144
  • Photograph No. 342-FH-3A25858-52418AC; “Bombing of a railroad bridge in June 1944 at Taro-Solignano, Italy. (U.S. Air Force Number 52418AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204915878
  • Photograph No. 342-FH-3A25319-53332AC; “Heavy bombers of the 15th Air Force attacked the Modena, Italy railroad yards, located between Parma and Bologna, on 22 June 44, pounding the yards with a heavy concentration of bombs that hit the Southern part of the yards damaging trackage (U.S. Air Force Number 53332AC)”; Photographs of Activities, Facilities and Personnel; Records of U.S. Air Force Commands, Activities, and Organizations, Record Group 342; National Archives at College Park – Still Pictures, College Park, MD.Link diretto https://catalog.archives.gov/id/204913795

 

Condividi su

Facebook
LinkedIn
Email

Leggi altri approfondimenti