Gruppo rionale fascista XVI settembre

Come gli organi fascisti si organizzano per aiutare la città

Come accade per gli altri gruppi rionali presenti in città, anche presso il gruppo rionale fascista XVI settembre si trova dislocata una squadra ausiliaria per la protezione antiaerea, predisposta e addestrata fin dal 1940. Le squadre di primo intervento sono chiamate a radunarsi immediatamente dopo le incursioni aeree e a dare sostegno al lavoro delle squadre dell’UNPA e dei Vigili del Fuoco.

Nella sede del gruppo rionale sono custoditi attrezzi ed equipaggiamento che servono ai componenti delle squadre per scavare tra le macerie, mettere in salvo la cittadinanza e far riprendere la vita della città. Presso il gruppo rionale si trova anche un punto di primo soccorso sanitario, che lavora in coordinamento con il Comitato della Croce Rossa, ed è attrezzato per garantire alla città l’assistenza sanitaria necessaria dopo le incursioni aeree, durante le quali schegge, macerie ed esplosioni provocano un gran numero di feriti.

Interno della sede del Gruppo rionale fascista XVI settembre.

[Biblioteca civica d’arte e architettura Poletti di Modena – Fondo Lavori pubblici]