Il Comitato della Croce Rossa Italiana

La difficile gestione dell’emergenza sanitaria

Al numero 85 di via Berengario (oggi l’angolo tra l’ex Foro Boario e via Fontanelli) ha sede il Comitato della Croce Rossa Italiana, che ha il compito di gestire tutti gli aspetti sanitari legati alle conseguenze delle incursioni aeree coordinando i diversi presidi sanitari dislocati in città. A seguito dei bombardamenti la Croce Rossa si occupa di inviare le autoambulanze e il personale medico nelle zone dove sono segnalati i feriti, nonché del trasporto degli stessi presso i luoghi di cura.

Il principale posto di pronto soccorso è situato in via Selmi, dove la Croce Rossa dispone di strumenti e materiali per le medicazioni con cui può provvedere all’assistenza di numerosi feriti, anche in gravi condizioni. Per assicurare ulteriore assistenza in quattro gruppi rionali fascisti, situati ai margini del centro città, sono predisposti ambulatori in cui si effettuano medicazioni per i feriti lievi e che fungono da punto di raccolta dei feriti prima che questi vengano trasportati in ospedale.

Interno della sede del Comitato della Croce Rossa Italiana in via Berengario.

[Biblioteca civica d’arte e architettura Poletti di Modena – Fondo Lavori pubblici]